Lo scorso 29 giugno, all’interno di VEGA Parco Scientifico e Tecnologico di Marghera, si è tenuto il primo Building Day 2017 organizzato da Spazio Progetto in collaborazione con ilQI, Kikilab, Green Hub e Cà Foscari Challenge School. Una data fondamentale per la diffusione dei principi cardine della rivoluzione culturale e tecnologica promossa dalla Building Re-Evolution. Obiettivo concreto: la riduzione del 20% dei costi di gestione.

All’apertura dei lavori da parte di Luigi Mavilla e Tommaso Santini ha fatto seguito l’intervento di Giancarlo Cavazzoni con focus sulla Building Re-Evolution. Da spunto di riflessione e stimolo al confronto su opportunità e criticità nei settori Retail e HORECA i successivi interventi di Fabrizio Valente ed Emilio Valdameri.

A seguire, diversi esponenti di istituzioni, associazioni di categoria, legali, esperti e dirigenti d’azienda hanno avuto l’opportunità di confrontarsi durante le tavole rotonde, moderate da Guglielmo Pelliccioli de ilQI, sull’ormai imperante necessità di approcciare al mondo del Building attraverso un modo differente di pensare, progettare, costruire e gestire l’edificio. E’ necessario far leva sull’innovazione tecnologica e sull’applicazione di modelli organizzativi in linea con l’approccio lean.

L’occasione è servita anche per ufficializzare l’inizio della collaborazione tra la Building Re-Evolution e Spazio Progetto con Cà Foscari Challenge School, rappresentata da Roberta Lesini. La stessa ha dato vita ad un percorso di alta formazione interamente dedicato al Building Coach, nuova figura professionale catalizzatrice di competenze complementari quali ingegneria gestionale, building management e progettazione ed il cui profilo è stato illustrato da Francesco Curcio. Una guida in grado di elevare l’intera filiera e sviluppare in ottica integrata il potenziale dei settori che compongono il mercato.